OptArch

Optimization Driven
Architectural Design of Structures

OptArch

Optimization Driven
Architectural Design of Structures

PROJECT DATA

Coordinatore del progetto: National Technical University of Athens
Categoria: Architecture, Optimization, Multidisciplinary Design
Location: Grecia, Francia, Cipro, Italia, Canada, Turchia, Egitto e Giordania
Inizio: 04/2018 – Fine: 01/2020

Logo comunità europea

OPTARCH
Il progetto ha ricevuto finanziamenti dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell’Unione europea nell’ambito della convenzione Marie Skłodowska-Curie n. 689983

PROJECT DATA

Coordinatore del progetto: National Technical University of Athens
Categoria: Architecture, Optimization, Multidisciplinary Design
Location: Grecia, Francia, Cipro, Italia, Canada, Turchia, Egitto e Giordania
Inizio: 04/2018 – Fine: 01/2020

Logo comunità europea

OPTARCH
Il progetto ha ricevuto finanziamenti dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell’Unione europea nell’ambito della convenzione Marie Skłodowska-Curie n. 689983

RISULTATI

0

Ricercatore di i75
distaccato per 10 mesi presso NTUA

0

Ricercatori di NTUA
distaccati per 15 mesi presso Idea75

+
0

Pubblicazioni scientifiche
realizzate dai diversi partner e partecipazione a conferenze internazionali

OBIETTIVI

Sviluppo di strutture più economiche, efficienti, sicure ed ecocompatibili / collaborazione e scambio di conoscenze fra i partner / Utilizzo delle tecniche di ottimizzazione della topologia nella progettazione architettonica assistita
Lo scopo principale del progetto OptArch è quello di creare e testare metodologie per l’applicazione di tecniche di ottimizzazione in diverse fasi inerenti la progettazione di strutture civili, grazie alle forti sinergie tra un gruppo multidisciplinare di esperti accademici provenienti da Francia, Cipro, Italia, Canada, Turchia, Egitto e Giordania e PMI dalla Francia, dalla Grecia e dall’Italia.

I compiti di OptArch integrano ed estendono la precedente ricerca dei vari partner nei campi dell’ottimizzazione strutturale, dell’analisi numerica, dei nuovi approcci di ingegneria strutturale, del soft computing e della tecnologia informatica.

Tale approccio multidisciplinare è ritenuto necessario per affrontare le sfide associate al raggiungimento dell’obiettivo del progetto.

SOLUZIONI

Definizione e collaudo di tecniche matematiche nelle diverse fasi della progettazione di strutture civili

OptArch mira a proporre un approccio radicalmente diverso alla progettazione di strutture civili, in cui il problema dell’ottimizzazione è formulato sotto la forte sinergia di persone di diverse discipline e risolto con metodi automatizzati. Pertanto, il progetto di ricerca e innovazione proposto è di natura multidisciplinare.

La metodologia classica per affrontare i problemi di ottimizzazione in architettura rimane il tradizionale approccio “prova ad errore”, che spesso richiede uno sforzo e risorse umane significativi e che, con ogni probabilità, porta a scelte non ottimali. Gli architetti di solito definiscono “design ottimale” la scelta tra una serie molto limitata di alternative progettuali, dettate dalla loro esperienza e intuizione.

Tuttavia, la progettazione moderna delle strutture richiede di tener conto di un gran numero di criteri derivanti da più discipline, spesso di natura conflittuale.

MORE IN DEPTH

Il progetto OptArch si fonda su:

  • collaborazione e scambio di conoscenze tra i partner;

  • specializzazione delle competenze relative alle PMI partecipanti;

  • sviluppo di strutture più economiche, più efficienti, più sicure ed ecocompatibili;

  • creazione e test di metodologie per applicare l’ottimizzazione in diverse fasi di progettazione delle strutture;

  • sfruttamento di tecniche di ottimizzazione della topologia nella progettazione architettonica assistita dal computer; – scambio di idee e proposizione di formulazioni per applicazioni di vita reale;

  • sviluppo di soluzioni per progetti architettonici multidisciplinari ottimizzati;

  • combinazione di criteri derivanti dalla meccanica strutturale, dall’eco design, dal design bioclimatico e dalle prestazioni acustiche.

Il vasto numero di scelte alternative aumenta la possibilità di arrivare a un livello ottimale con l’integrazione di strumenti intelligenti e automatici nel processo di progettazione, guidando ulteriormente l’intuizione del designer. I diversi aspetti del nuovo processo di design proposto da OptArch saranno, dunque, integrati in piattaforme automatizzate, per il cui designer, architetti, matematici applicati, sviluppatori di software e ingegneri di vari settori (ing. civile, ing. meccanica, ing. dei materiali, ecc.) potranno unire i loro sforzi e competenze.

PUBBLICAZIONI, ARTICOLI, PREMI

STAKEHOLDERS & CREDITS

PROJECT COORDINATOR

Laurea con lode e PhD in Ing. Elettrica
Politecnico di Bari (IT)
EU Marie Curie Fellow
Nottingham University (UK)
40+ pubblicazioni internazionali
30+ progetti industriali e R&D

Gemma Grassi

PROJECT MANAGER

Senior Project manager in Idea75
Laura in Ingegneria Elettrica
Politecnico di Bari (IT)
+15 anni di esperienza in Manufacturing Business

Mario Spinelli

TECHNICAL EXPERT

Application Engineer
specializzato in tecnologie 4.0
Laurea in Ingegneria Elettrica
Politecnico di Bari (IT)
+4 anni di R&D in progetti industriali

L’Università tecnica nazionale di Atene è la più antica e prestigiosa istituzione della Grecia nel campo della formazione alla tecnologia e ha costantemente contribuito allo sviluppo scientifico, tecnico ed economico del Paese fin dalla sua fondazione avvenuta nel 1836.
www.ntua.gr

PROJECT COORDINATOR

Il Politecnico di Bari è una università pubblica che ha quale finalità il progresso culturale, scientifico e tecnologico mediante l’organizzazione della ricerca in campo scientifico e tecnologico negli ambiti dell’Architettura e dell’Ingegneria.
www.poliba.it

La Yaşar University è un’università turca. Essa aderisce anche a una politica di internazionalizzazione: un processo di connessione di un mondo globalizzato con la comunità locale attraverso una varietà di progetti con responsabilità sociale..
www.yasar.edu.tr

PARTNER

I campi di competenza del team di ricerca di SHAPE sono: Architettura ed efficienza energetica.
shape.com.gr

L’Istituto di tecnologia di Izmir è un’università pubblica di ricerca in Turchia. İYTE mantiene una forte enfasi sulle scienze naturali e sull’ingegneria ed è l’unico istituto nel suo genere in Turchia con una particolare attenzione alla ricerca scientifica.
en.iyte.edu.tr

Grenoble INP è una delle università tecnologiche leader in Europa. È un sistema universitario tecnologico francese composto da sei scuole di ingegneria.
www.grenoble-inp.fr

PROJECT KEYWORDS